• infertilità
  • medicina estetica biologica
  • alimentazione biologica
  • endocrinologia
  • tiroide
ipertiroidismo

L’IPERMETABOLISMO TESSUTALE O TIREOTOSSICOSI è un eccesso di ormoni tiroidei nel sangue,indipendentemente dalla causa, l’IPERTIROIDISMO è quella situazione clinica in cui la tireotossicosi è dovuta ad iperfunzione tiroidea.

 

LE FORME PIU’ FREQUENTI DI TIREOTOSSICOSI CON IPERTIROIDISMO (più del 95%) sono:

- Gozzo Tossico diffuso o malattia di Basedow-Flaiani-Graves

- Gozzo tossico nodulare

- Nodulo autonomo.

 

La Malattia di Basedow-Flaiani-Graves è una malattia autoimmune organo-specifica (che cioè colpisce un organo particolare,la tiroide) caratterizzata clinicamente da ipertiroidismo, gozzo diffuso, alterazioni oculari ed aumento di tutto il metabolismo.

 

Il gozzo tossico nodulare è un gozzo nodulare in cui l’aumento della produzione di ormoni tiroidei è dovuta a uno o più noduli presenti nel gozzo.

Il nodulo autonomo veniva in passato detto caldo per la capacità di concentrare lo iodio radioattivo, oggi si distingue in tossico se dà sintomatologia clinica di tireotossicosi, pretossico se è assente la sintomatologia, ma sono presenti Ft3 e Ft4 alti e TSH basso.

I SINTOMI FONDAMENTALI DELL’IPERTIROIDISMO

 

CERVELLO-nervosismo,eccitabilità,aggressività

OCCHI-sguardo fisso,occhi sporgenti

PELLE-calda e sudata,sensazione di avere sempre caldo,sudorazione aumentata

CUORE-palpitazioni,tachicardia,aumento della frequenza cardiaca

INTESTINO-diarrea,il transito intestinale è più veloce

MUSCOLI-stanchezza muscolare,perché le fibre si contraggono più velocemente

PESO- si dimagrisce,soprattutto a carico della massa magra;le calorie vengono bruciate più velocemente,anche se l’appetito aumenta

MESTRUAZIONI-brevi e scarse,spesso tendono a saltare

VITA SESSUALE-possibile calo del desiderio

DiagnosI: FT3,FT4,TSH, Anticorpi anti-recettore del TSH,Anticorpi anti-TG e anti-TPO,Ecografia,Scintigrafia tiroidea,Fosfatasi alcalina,MOC,ECG.

LA TERAPIA DELLA MEDICINA TRADIZIONALE

- TERAPIA MEDICA : viene utilizzata nel bambino e nell’adulto,nella donna se ha un’età inferiore ai 40 anni. I farmaci che si usano sono metimazolo e propiltiouracile,con azione specifica di inibizione della funzionalità tiroidea, il propanololo o altro beta bloccante,che serve a diminuire la frequenza cardiaca,il selenio,che migliora il quadro oculare e la qualità della vita e rallenta la progressione della malattia.

- TERAPIA CHIRURGICA (tiroidectomia totale): è da preferire se sono presenti sintomi da compressione/ostruzione,se c’è allergia ai farmaci utilizzati normalmente nell‘ipertiroidismo,se questi farmaci si dimostrano inefficaci,se c’è sospetto di neoplasie.

- TERAPIA RADIANTE CON I 131 : è da utilizzare nell’adulto superiore ai 40 anni,in presenza di continue recidive,se è presente un nodulo autonomo,se coesiste una malattia grave concomitante.

LA TERAPIA DELLA MEDICINA BIOLOGICA

valgono le differenziazioni fatte per la terapia della Medicina tradizionale.C‘è certamente una maggiore attenzione a mantenere la ghiandola il più a lungo possibile, sacrificandola solo quando non vi siano davvero altre possibilità.

Qualora si decida di effettuare una Terapia medica,possono essere utilizzati gli organoterapici per riequilibrare la funzione ghiandolare,lo iodio come sostanza trofica della tiroide e per inibirne l’iperfunzione,le citochine omeopatizzate per modulare il sistema immunitario e riportare gli anticorpi anti-TG e anti-TPO alla normalità.Farmaci specifici servono poi a normalizzare la frequenza cardiaca accelerata ed il metabolismo alterato.

N.B. Questo tipo di terapia può essere da sola o associata,quando necessario, a metimazolo o propiltiouracile per diminuine il dosaggio giornaliero ed i possibili effetti collaterali ad esso collegati.

Qui di seguito la tiroide di una Paziente ipertiroidea

tiroide
tiroide

Giuseppe Flajani(1741-1808) fu medico di papa Pio VI,fu il primo medico a mettere in relazione la tachicardia con alcuni tipi di gozzo,fornendo una prima incompleta descrizione del Morbo di Basedow,che infatti è più propriamente detto di Flajani-Basedow-Graves.E’ sepolto a Roma,nella chiesa di S.Maria in via Lata,oggi via del Corso.

 

RIPA PROF. SALVATORE ENDOCRINOLOGO | 34, Via Isonzo - 00198 Roma (RM) - Italia | P.I. 09632700580 | Tel. +39 06 8546702   - Cell. +39 346 6495601 | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite