• infertilità
  • medicina estetica biologica
  • alimentazione biologica
  • endocrinologia
  • tiroide

INFORMAZIONI SULLE VISITE

Gli appuntamenti per le visite in tutte le sedi dello Studio (ROMA,MILANO,BOLZANO) si effettuano solo su appuntamento telefonico allo 06/8546702.

Per gli appuntamenti a MILANO e BOLZANO i Pazienti verranno richiamati al telefono per la conferma nella settimana precedente la sessione di visite; si prega quindi di rispondere alla chiamata fatta dalla nostra Segreteria sul numero che il Paziente stesso ci ha indicato. Se il Paziente non risponde alla telefonata di conferma,l’appuntamento viene cancellato.

In questo Studio siamo sempre estremamente disponibili verso i nostri Pazienti perché ne abbiamo un estremo rispetto : chiediamo però anche a ciascuno di loro di avere lo stesso rispetto nei confronti nostri, del nostro tempo,del nostro lavoro e degli altri Pazienti,che spesso aspettano tanto tempo per avere un appuntamento per la visita. Per questo motivo,oltre che per un’elementare questione di educazione,è bene sapere che chi non viene ad un appuntamento senza averlo disdetto in precedenza (impedendo quindi ad altri di poterlo sostituire) non potrà più avere altri appuntamenti nel nostro Studio.

Nel corso delle visite,sia nella prima volta che nelle visite di controllo, NON vengono effettuati nè l’ecografia né gli esami del sangue,ma una serie di test diagnostici,su alcuni dei quali è possibile avere informazioni precise in altra parte del sito.Questi test,insieme alla visita medica ed agli esami di laboratorio, vengono continuamente aggiornati e servono ad avere un’idea che sia la più precisa possibile sia sulla funzionalità delle varie ghiandole endocrine,sia sulle condizioni generali del Paziente,con un’attenzione particolare nei confronti dell’apparato gastro-intestinale. Infatti,nelle malattie autoimmuni,ma non solo, rivestono particolare importanza anatomia e funzionalità dell’intestino : quando quest’ultimo è sede di un processo infiammatorio od ha una funzionalità alterata,queste condizioni possono indurre un’alterata reattività del sistema immunitario che è contenuto in gran parte nello stesso intestino. Queste alterazioni a loro volta possono indurre un aumento degli anticorpi anti-TG e anti-TPO.Da tutto questo si comprende come sia importante per tutti,ma soprattutto per un Paziente con una malattia come la tiroidite autoimmune,avere un intestino nelle migliori condizioni possibili,sia sotto l’aspetto anatomico che funzionale. Per ottenere questo obiettivo verranno utilizzati diete,integratori e farmaci specifici insieme a delle indicazioni utili per modificare,se necessario,il proprio stile di vita.

Per ogni appuntamento vengono prescritte analisi specifiche (esami del sangue ogni 2-3 mesi,ecografie ogni 6-12 mesi,etc.) eseguiti una visita medica ed effettuati test diagnostici specifici.Da tutto questo scaturisce una terapia medica e/o dietetica che viene scritta e consegnata al Paziente insieme alla prescrizione per la Farmacia ed alla prescrizione per le analisi da effettuare prima della prossima visita.

E’ molto importante per il Paziente capire che le visite di controllo sono estremamente utili: si valuta come l’organismo risponde ai farmaci utilizzati, se è opportuno modificare la terapia ed in che modo, come ottenere la migliore collaborazione del Paziente per ottenere i migliori risultati possibili.

Le visite di controllo vengono programmate in genere ogni 2-3 mesi,eccetto situazioni particolari che richiedono tempi più brevi (diete,ipertiroidismo,etc.) oppure più lunghi (noduli tiroidei,etc.). Si può facilmente comprendere quindi che :

1) non ha senso chiedere modifiche della terapia per e-mail o per telefono semplicemente inviando le analisi del sangue,visto che per aggiornare la terapia mancano il colloquio con il Paziente (come si sente? che effetto gli ha fatto la terapia? ha seguito la terapia in modo corretto? come sta l’intestino? etc.),la visita medica ed i test diagnostici.

2) non faccio prescrizioni-ricette per e-mail.Nel corso della visita prescrivo sempre i nuovi farmaci e chiedo sempre al Paziente se i farmaci di cui è in possesso sono sufficienti per la terapia fino alla prossima visita.

3) ogni volta che un Paziente telefona per chiedere una prescrizione-ricetta per un farmaco o per delle analisi prescritti in una visita precedente devo prendere la cartella ristudiare la situazione del Paziente - valutarla di nuovo (quando è stata fatta l’ultima visita,quali farmaci ho prescritto,se i sintomi riferiti sono cambiati,etc.)-fare la prescrizione - scannerizzarla - inviarla per e-mail o fax.

Per fare tutto questo sono necessari 15-20 minuti : se c’è un problema vero,impiego volentieri questo tempo per risolvere la situazione e migliorare le condizioni di un Paziente.Diventa invece una perdita di tempo che si potrebbe evitare, se solo si venisse in visita sapendo quanti farmaci si hanno o se,dopo la visita, si evitasse di perdere la prescrizione per i farmaci o le analisi.

L’esperienza quotidiana dimostra che alcuni Pazienti non seguono correttamente le prescrizioni ricevute durante la visita (nonostante siano scritte) diminuendone gli effetti;per di più gli stessi Pazienti tendono a saltare alcune visite di controllo,in questo modo allungando i tempi della terapia stessa.E’ invece importantissimo e nell’interesse del Paziente stesso, che le visite di controllo si svolgano nei tempi stabiliti affinchè la terapia possa essere seguita correttamente e controllata in modo adeguato: in questo modo si otterrano i migliori effetti nel tempo preventivato.

Ci sono poi Pazienti che interrompono le visite di controllo e tornano a dare segni di sé solo dopo mesi (alcuni addirittura dopo anni), inviando una serie di esami su cui chiedono un commento ed indicazioni su come “proseguire la cura”. A queste richieste non è possibile rispondere : ho già spiegato che per effettuare la diagnosi e prescrivere la terapia sono necessari:

1) colloquio con il Paziente

2) valutazione degli esami clinici effettuati prima della visita

3) visita medica

4) valutazione dei test diagnostici effettuati nel corso della visita

Per tutte queste ragioni, eccetto casi particolari, è bene sapere che NON verrà data risposta alle eventuali email di pazienti che hanno effettuato la prima visita da oltre 6 mesi senza aver mai effettuato alcuna visita di controllo e che trascorsi 6 mesi dall’ultima visita,lo Studio non assume più responsabilità sull’esito della terapia.

Inoltre, quando si inviano per e-mail gli esiti di esami di laboratorio effettuati successivamente ad una visita si devono SEMPRE indicare NOME e COGNOME completi , specie quando l’intestazione della e-mail abbia nomi o sigle che non consentono l’identificazione certa del Paziente.

Ho visitato recentemente alcune Persone con problemi tiroidei associati ad altre problematiche endocrine importanti e ad obesità. Ho impiegato non poco tempo per spiegare con precisione quali fossero i loro problemi e come,secondo me,andassero affrontati e risolti. Mi hanno richiamato alcuni giorni dopo la visita per chiedermi queste stesse cose,come se fossero state persone diverse da quelle venute nel mio studio. L’unica cosa che le interessava era avere un’altra ricetta per avere la tiroide secca per loro e,se possibile,per alcune loro amiche. Non mi interessa avere come Pazienti questo tipo di Persone.

QUINDI, SE CI SONO PERSONE CHE HANNO LA LORO TIROIDE CHE VOGLIONO VENIRE IN VISITA SOLO PER FARE UNA PROVA,PER PROVARE CIOE’ A CAMBIARE L’EUTIROX CHE GIA’ ASSUMONO CON LA TIROIDE SECCA,LI PREGO DI RIVOLGERSI AD UN ALTRO MEDICO.DEL RESTO LA SEMPLICE PRESCRIZIONE DI TIROIDE SECCA,PUO’ESSERE EFFETTUATA DA QUALUNQUE MEDICO, ANCHE NON SPECIALISTA IN ENDOCRINOLOGIA.Ho sempre pensato che i Pazienti debbano capire il senso della terapia che stanno seguendo per una determinata malattia : in questo modo dovrebbero seguire la terapia con più attenzione ed avere di conseguenza i risultati migliori. Per questi motivi spiego sempre ai miei Pazienti che cosa debbano fare,quello che possono aspettarsi dalla terapia e quello che non possono aspettarsi. Quindi,non mi interessa avere come Pazienti Persone che hanno la loro tiroide e che vengono per “provare” a sostituire l’Eutirox che già assumono con la tiroide secca.

Mi interessa invece avere come Pazienti Persone che vogliano guarire, Persone che siano motivate a migliorare la loro salute attraverso terapie specifiche e modificazioni del loro stile di vita, Persone che si fidino fino in fondo del Medico che hanno scelto,Persone che capiscano che per avere successo in questo tipo di terapie,non basta curare la tiroide,ma è necessario prendersi cura dell’intero organismo.Le ghiandole endocrine non sono i cassetti di un mobile,che possiamo aprire e chiudere a nostro piacimento; ogni volta che agiamo sulla struttura e sulla funzione di una ghiandola,induciamo una serie di modificazioni attraverso la secrezione di mediatori chimici che riguardano l’intero organismo. Quello che cerco di fare con le terapie che prescrivo è semplicemente di stimolare l’organismo a reagire adeguatamente nei confronti di una o più malattie. In questo modo è possibile modificare, ad esempio, la funzionalità tiroidea e modulare contemporaneamente il sistema immunitario causa di una tiroidite. ANCHE PER COLORO CHE NON HANNO PIU’ LA TIROIDE LA SOSTITUZIONE DELL’EUTIROX CON LA TIROIDE SECCA NON PUO’ RAPPRESENTARE L’UNICO OBIETTIVO. E’ vero che solo sostituendo un farmaco con l’altro il Paziente in genere sta già meglio,ma anche in questa situazione la Medicina Biologica Integrata può servire,ad esempio a diminuire il dosaggio della terapia sostitutiva,a migliorare il tono generale dell’organismo e la capacità di concentrazione,a diminuire in modo evidente la ritenzione idrica,ad indurre una diminuzione di peso.

Quando si parla di “visione olistica”,si tratta proprio di considerare il Paziente che si ha di fronte non una somma di organi ed apparati,ma una Persona di cui prendersi cura in tutte le sue problematiche sia fisiche che psichiche,perché intimamente correlate tra loro.

QUINDI,COLORO CHE NON DESIDERANO INTERAGIRE CON UN MEDICO CHE HA QUESTA CONCEZIONE DELLA SALUTE E DELLA MEDICINA,SONO PREGATI DI RIVOLGERSI ALTROVE.

PER LA PRIMA VISITA E’ OPPORTUNO AVERE GLI ESAMI DI LABORATORIO ELENCATI DI SEGUITO,ESEGUITI DA NON PIU’ DI 3 MESI.

PER TUTTI:

AZOTEMIA-CREATININA-URICOEMIA

GLICEMIA-COLESTEROLO TOTALE-TRIGLICERIDI

EMOCROMO COMPLETO

SIDEREMIA-FERRITINA

GOT-GPT

FOSFATASI ALCALINA-AMILASI-LIPASI

PROTIDEMIA E PROTIDOGRAMMA

PER CHI HA UNA MALATTIA DELLA TIROIDE:

AGGIUNGERE AGLI ESAMI PER TUTTI:

FT3-FT4-TSH-TIREOGLOBULINA

ANTICORPI ANTI-TG – ANTICORPI ANTI-TPO

VITAMINA 25(OH)D3 - VITAMINA B12

PARATORMONE INTATTO -CALCITONINA

ACTH-CORTISOLO-PROLATTINA

ECOGRAFIA TIROIDEA

PORTARE QUALUNQUE DOCUMENTAZIONE CHE POSSA ESSERE UTILE PER AVERE UN QUADRO IL PIU’ POSSIBILE COMPLETO DEI PROBLEMI DI SALUTE PASSATI E PRESENTI DELLA PERSONA.

PER QUANTO RIGUARDA LE ECOGRAFIE, DEVONO ESSERE ESEGUITE DA NON PIU’ DI 6 MESI.

PER CHI HA IPERTIROIDISMO AGGIUNGERE AGLI ESAMI PER TUTTI ED AGLI ESAMI PER CHI HA UNA MALATTIA DELLA TIROIDE :

ANTICORPI ANTI-RECETTORE DEL TSH

PER CHI HA PROBLEMI LEGATI AL CICLO MESTRUALE-OVAIE-UTERO-SENO

AGGIUNGERE AGLI ESAMI PER TUTTI:

FT3-FT4-TSH-TIREOGLOBULINA

ANTICORPI ANTI-TG – ANTICORPI ANTI-TPO

FSH-LH-PROLATTINA-17 BETA ESTRADIOLO-17 OH PROGESTERONE

TESTOSTERONE TOTALE-TESTOSTERONE LIBERO

SHBG - DHEA-S – DELTA 4 ANDROSTENEDIONE

PCR- OMOCISTEINA

ECOGRAFIA PELVICA ESEGUITA DA NON PIU’ DI SEI MESI

TUTTI QUESTI ESAMI SONO DA EFFETTUARE TRA IL 21° GIORNO ED IL 28° GIORNO DEL CICLO,CONTANDO I GIORNI DAL 1° GIORNO DI MESTRUAZIONI

PER CHI E’ IN MENOPAUSA AGGIUNGERE AGLI ESAMI PER TUTTI:

FT3-FT4-TSH-TIREOGLOBULINA

ANTICORPI ANTI-TG – ANTICORPI ANTI-TPO

FSH-LH-PROLATTINA-17 BETA ESTRADIOLO-17 OH PROGESTERONE

TESTOSTERONE TOTALE-TESTOSTERONE LIBERO

SHBG - DHEA-S – DELTA 4 ANDROSTENEDIONE

MOC- PARATORMONE INTATTO -CALCITONINA

PCR-ACTH-CORTISOLO-OMOCISTEINA

IN MANCANZA DEL CICLO MESTRUALE,NON HA,OVVIAMENTE, IMPORTANZA IL GIORNO IN CUI EFFETTUARE IL PRELIEVO

PER UOMINI CON PROBLEMI ORMONALI

AGGIUNGERE AGLI ESAMI PER TUTTI:

FT3-FT4-TSH-TIREOGLOBULINA

ANTICORPI ANTI-TG – ANTICORPI ANTI-TPO

17 BETA ESTRADIOLO-17 OH PROGESTERONE

TESTOSTERONE TOTALE-TESTOSTERONE LIBERO

SHBG - DHEA-S – DELTA 4 ANDROSTENEDIONE

PCR- OMOCISTEINA

PSA TOTALE-PSA LIBERO

VISITA UROLOGICA-ECOGRAFIA PROSTATICA (DOPO I 50 ANNI)

PER CHI DEVE DIMAGRIRE

AZOTEMIA-CREATININA-URICOEMIA

CURVA DA CARICO ORALE DI GLUCOSIO CON DETERMINAZIONE CONTEMPORANEA DI GLICEMIA E INSULINEMIA

COLESTEROLO TOTALE-TRIGLICERIDI

EMOCROMO COMPLETO

SIDEREMIA-FERRITINA

GOT-GPT

FOSFATASI ALCALINA-AMILASI-LIPASI

PROTIDEMIA E PROTIDOGRAMMA

FT3-FT4-TSH-TIREOGLOBULINA

ANTICORPI ANTI-TG – ANTICORPI ANTI-TPO

ACTH-CORTISOLO

PER CHI HA IL DIABETE DI TIPO 1 E DI TIPO 2

AZOTEMIA-CREATININA-URICOEMIA

GLICEMIA-EMOGLOBINA GLICOSILATA

COLESTEROLO TOTALE-TRIGLICERIDI

EMOCROMO COMPLETO

SIDEREMIA-FERRITINA

Na-K-Mg-Ca-P

GOT-GPT

FOSFATASI ALCALINA-AMILASI-LIPASI

PROTIDEMIA E PROTIDOGRAMMA

TP-PTT-INR-FIBRINOGENO

ACTH-CORTISOLO-VITAMINA 25 OH D3- VITAMINA B12

ESAME URINE

PER LE VISITE DI MEDICINA ESTETICA

AZOTEMIA-CREATININA-URICOEMIA

GLICEMIA-COLESTEROLO TOTALE-TRIGLICERIDI

EMOCROMO COMPLETO

SIDEREMIA-FERRITINA

GOT-GPT

FOSFATASI ALCALINA-AMILASI-LIPASI

Na-K-Mg-Ca-P

PROTIDEMIA E PROTIDOGRAMMA

FT3-FT4-TSH-TIREOGLOBULINA

PER CHI HA PROBLEMI DI CRESCITA (BAMBINI,RAGAZZI)

AGGIUNGERE AGLI ESAMI PER TUTTI :

FT3-FT4-TSH-GH-IGF-1 – ANTICORPI ANTI-TRANSGLUTAMINASI

PER CHI HA PROBLEMI DOVUTI A STANCHEZZA CRONICA

AGGIUNGERE AGLI ESAMI PER TUTTI :

TRASFERRINA-AC.FOLICO

Na-K-Ca-P-Mg

ACTH-CORTISOLO- TSH-ANA Test

RIPA PROF. SALVATORE ENDOCRINOLOGO | 34, Via Isonzo - 00198 Roma (RM) - Italia | P.I. 09632700580 | Tel. +39 06 8546702   - Cell. +39 346 6495601 | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite